Dopo 20 anni di attività del Comitato bioetico per la Veterinaria, istituito presso l’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Roma, nasce il Comitato bioetico per la Veterinaria e l’Agroalimentare. Obiettivo: orientare a un approccio integrato dell’ecosistema uomo-animali-ambiente, anche in funzione dello sviluppo economico (agricoltura, industria, turismo). Il comitato si occuperà infatti di emanare documenti, pareri, mozioni e di organizzare iniziative di divulgazione, seminari, così come attività di formazione su temi che vanno dal ‘Fish welfare’ (la sofferenza di pesci e cetacei durante la pesca diretta o indiretta), alla tutela della fauna selvatica, alla conservazione dell’agrobiodiversità, alla produzione intensiva di carne e ai cambiamenti climatici. 

Il presidente è Pasqualino Santori. Ecco i componenti: Salvatore Amato (Università di Catania), Luisella Battaglia (Università di Genova), Teresa Bossù (presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Roma), Cinzia Caporale (Consiglio nazionale delle ricerche – Cnr), Ettore Capri (Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza-Cremona), Francesco Cellini (Centro ricerche Metapontum Agrobios), Beniamino Terzo Cenci Goga (Università di Perugia), Emilia D’Antuono (Università di Napoli Federico II), Silvana Diverio (Università di Perugia), Gianluca Felicetti (presidente Lega anti vivisezione – Lav), Gianluigi Giovagnoli (Federazione italiana sport equestri), Francesco Leopardi Dittaiuti (imprenditore agricolo), Agostino Macrì (Unione Nazionale Consumatori), Elena Mancini (Cnr), Franco Manti (Università di Genova), Vito Mocella (Cnr), Eugenia Natoli (Asl Roma 3 dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria), Ilja Richard Pavone (Cnr), Domenico Pignone (Cnr), Simone Pollo (Sapienza Università di Roma), Guido Schwarz (giornalista, autore Tv). 

Source: Adkronos